Tagliatelle con crema di parmigiano e funghi porcini: la ricetta

Tagliatelle con crema di parmigiano e funghi porcini: un primo piatto semplice e velocissimo da realizzare!

Ersilia Cacace 13/09/2021 0

Tagliatelle e funghi porcini, di per sé, già creano un connubio perfetto; se poi uniamo l’intenso sapore del parmigiano, allora dovrete essere pronti a un momento di pura goduria!

Che sia estate, inverno, primavera o autunno, la voglia di pasta non passa mai, ne’ col caldo tantomeno col freddo!

 

Se siete pastalover come noi, non potrete non apprezzare la ricetta che vi suggeriamo oggi: un piatto che si fa piacevolmente amare in qualsiasi periodo dell’anno, semplice e veloce da realizzare anche per i più allergici ai fornelli!

 

Le tagliatelle sono da sempre uno dei formati di pasta lunga più amata non solo dagli italiani ma in tutto il mondo (inoltre, contrariamente a quanto si pensi, la pasta lunga vede le sue origini in terra orientale e non nella nostra bell’Italia, così come molti si ostinano a rivendicare).

Il parmigiano reggiano, a braccetto con la pasta, è uno dei prodotti gastronomici italiani più imitato al mondo (secondo, forse, solo alla mozzarella di bufala campana), che ben si sposa con qualsiasi tipo di preparazione, nonché in uno splendido assolo su tagliere, accompagnato da deliziose marmellate ed una buona bottiglia di vino.

 

 

I funghi porcini, infine, sono una specialità che la natura ama regalarci nel periodo autunnale, attirando tantissime persone in una “caccia” spietata per boschi e montagne ogni weekend. Numerose sono le sagre ad essi dedicati, proprio a sottolineare la grande valenza di questo prodotto a livello culinario.

 

Ma basta chiacchiere: dopo questa piccola analisi sui prodotti che abbiamo selezionato per la ricetta, passiamo subito agli ingredienti e alla preparazione!

(La ricetta che oggi vi proponiamo è ispirata a quella proposta dalla foodblogger Rosa Casalino aka @macchefood su Instagram).

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

 

- 400 g di tagliatelle

- Sale q.b.

- Funghi porcini (a vostra discrezione)

- 40 g di Olio Extravergine d'Oliva

- 30 g di Burro

- 1 spicchio di Aglio

- q.b. di Vino Bianco Secco

- q.b. di Sale Fine

- q.b. di Pepe Nero

 

Per la Crema al Parmigiano:

 

- 250 ml di Latte Intero

- 100 g di Parmigiano Reggiano Grattugiato

- 25 g di Burro

- 25 g di Farina 00

 

 

TAGLIATELLE CON CREMA DI PARMIGIANO E FUNGHI PORCINI: PREPARAZIONE

 

In una padella antiaderente facciamo scaldare l'olio e il burro. Quando quest'ultimo sarà completamente sciolto, aggiungiamo l'aglio e lo lasciamo dorare. Successivamente lo eliminiamo dalla padella e aggiungiamo i funghi, sfumandoli con vino bianco e lasciando evaporare i liquidi in eccesso.

Ricordiamo di fare tutto questo procedimento tenendo il fuoco al minimo, poi regoliamo di sale a piacere, aggiungiamo un pizzico di pepe e proseguiamo la cottura per altri 5 minuti.

 

Per adesso lasciamo i funghi e passiamo a preparare la crema di Parmigiano.

 

In un pentolino mettiamo a scaldare il latte, facendo attenzione che non arrivi a bollore.

Nel frattempo facciamo sciogliere il burro in un altro pentolino e, quando sarà perfettamente sciolto, aggiungiamo (unendola con un setaccino) la farina, mescolando con una frusta per amalgamare ed eliminare i grumi.

 

Sempre continuando a mescolare con la frusta aggiungete il latte caldo a filo. Adesso abbassiamo la fiamma e aspettiamo che lentamente arrivi ad ebollizione, proseguendo la cottura fino ad ottenere una crema densa, liscia ed omogenea.

 

Ora è il turno del parmigiano, che aggiungeremo a pioggia, mescolando con forza per farlo sciogliere ed amalgamare agli altri ingredienti. Continuiamo a cuocere fino ad ottenere una crema omogenea e della densità che più ci piace.

 

Manca solo la pasta! Mettiamo a cuocere in abbondante acqua leggermente salata le tagliatelle, avendo cura di scolarle al dente.

Una volta pronta la pasta la aggiungiamo direttamente nella padella con i funghi, mescolando per amalgamare, ed in seguito la crema di Parmigiano, continuando a mescolare finché non sarà il tutto perfettamente mantecato.

 

Il nostro piatto è pronto!

Se siete alla ricerca di altre ricette dedicate ai primi piatti potete visitare la nostra sezione BLOG!

 

Alla prossima ricetta!

Ersilia Cacace

 

 

(Photo credit: @macchefood on Instagram)

Potrebbero interessarti anche...

Ersilia Cacace 09/12/2020

Gnocchi di patate con speck e stracchino

Gnocchi di patate con speck e stracchino: li avete mai provati?

Noi si e ce ne siamo praticamente innamorati! Una ricetta semplice, veloce ma soprattutto gustosa da preparare sia come pranzo quotidiano che per una bella domenica in famiglia.

Un piatto che esalta prodotti autunnali ma al tempo stesso col quel tocco di fresco che lo rende gradevole sia col bello che col cattivo tempo.

Ma passiamo subito alla ricetta: prendete carta e penna, oppure salvate il link alla ricetta o condividete l’articolo con la persona che dovrà prepararvi il piatto!

 

INGREDIENTI per 4 persone

 

-       500g di gnocchi freschi

-       250g di speck

-       150g di stracchino

-       2 cipolle bianche

-       50g di burro

-       ½ bicchiere di vino bianco

-       1 rametto di rosmarino

-       Un paio di foglie di salvia

-       Sale e pepe q.b.

 

 

GNOCCHI DI PATATE CON SPECK E STRACCHINO: PROCEDIMENTO

 

Prendiamo le due cipolle, le peliamo e tagliamo finemente; dopodiché le mettiamo a rosolare in padella dopo aver aggiunto il burro sciolto col rametto di rosmarino.

Intanto mettiamo a bollire una pentola con abbondante acqua salata per poter cuocere gli gnocchi, che avranno bisogno di pochissimi minuti per la cottura.

Facciamo sfumare il vino bianco con le cipolle e il rosmarino, aggiungendo sale e pepe macinato fresco.

Infine aggiungiamo lo speck precedentemente tagliato a strisce e leggermente tostato (basta metterlo in una padellina per qualche minuto); lasciamo cuocere giusto qualche minuto.

A questo punto possiamo aggiungere lo stracchino mescolando bene il tutto, mentre avremo messo gli gnocchi a cuocere; appena saranno saliti a galla, li alziamo con una schiumarola e li agigungiamo direttamente nella padella con lo speck e la crema di stracchino: basterà giusto qualche minuto affinché gli gnocchi risultino ben mantecati.

Impiattiamo a piacere e finalmente serviamo a tavola!

Se la ricetta vi è piaciuta, date uno sguardo alle altre ricette nella sezione BLOG!

Alla prossima golosa ricetta!

 

 

Ersilia Cacace

 

 

(Photo credit: @cucinandomelagodo)

Leggi tutto

Ersilia Cacace 03/03/2021

Ravioli fatti in casa: la ricetta

Ravioli fatti in casa: un piatto di pasta fresca sorprendentemente facile rispetto a quello che si potrebbe pensare.

La pasta fresca richiede soprattutto un dispendio abbastanza importante di tempo, ma gustare e far gustare un piatto di pasta preparato con le proprie mani sa regalare maggiori soddisfazioni sia a noi che ai nostri commensali!

Bastano davvero pochi ingredienti e pochi utensili, tanta passione e un pizzico di impegno! Siete pronti? Vi lasciamo di seguito gli ingredienti e il procedimento!

 

INGREDIENTI per circa 25 ravioli

- 250g di farina 00

- 1 tuorlo

- 2 uova

- semola di grano duro rimacinata

- 400g di ricotta vaccina

- 20g di parmigiano reggiano

- noce moscata q.b.

- sale fino q.b.

- pepe q.b.

 

RAVIOLI FATTI IN CASA: PROCEDIMENTO

Innanzitutto andiamo a preparare la sfoglia di pasta fresca: aggiungiamo in una ciotola 350g di farina e le due uova sbattute. Impastiamo aggiungendo a occhio i restanti 50g di farina a seconda della necessità, finchè non otterremo un panetto compatto. Diamogli una forma sferica, posiamolo sul piano di lavoro, lo avvolgiamo nella pellicola trasparente e lasciamo riposare per circa 30 minuti.

Intanto prepariamo il ripieno: mettiamo in una ciotola la ricotta aggiungendo sale e pepe a piacere, la noce moscata e il parmigiano, mescolandoil tutto aiutandoci con una forchetta. Aggiungiamo il ripieno in una sac-à-poche e lo mettiamo in frigorifero. 

Riprendiamo il panetto di pasta fresca e lo dividiamo in due parti uguali. Uno lo ricopriamo con la pellicola per evitare che si secchi, l'altro lo passiamo nella farina di semola rimacinata e iniziamo a passarlo nella macchina per la pasta per realizzare la nostra sfoglia. Iniziamo facendo passare il panetto dai rulli più larghi, fino a renderla di circa 2-3 mm di spessore. Facciamo lo stesso passaggio con l'altro panetto: poggiamo poi entrambe le sfoglie sul piano precedentemente "sporcato" con la farina di semola rimacinata. 

Prendiamo il ripieno, e formiamo dei piccoli ciuffetti ugualmente distanziati su una delle due sfoglie; dopo aver bagnato con dell'acqua il bordo della sfoglia, poniamo l'altra sfoglia al di sopra dacendola combaciare perfettamente.

Con una rotella tagliapasta dentellata cominciamo a formare i nostri ravioli, passando tra i vari cumuletti di ripieno. Facciamo attenzione a far aderire bene i bordi una volta che li avremo tagliati con la rotella. Li disponiamo su un vassoio ricoperto di carta forno o con un po' di semola rimacinata, dopodichè sono pronti per la cottura! Come ogni pasta fresca che si rispetti, basta calcolare circa 5 minuti di cottura dal momento di bollore.

Una volta scolati, potete condirli come meglio preferite!

 

Per altre golose ricette, vi basta visitare la nostra sezione BLOG!

 

Ersilia Cacace 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto

Ersilia Cacace 12/01/2021

Mafalde ragù e ricotta: la ricetta

Mafalde ragù e ricotta: un piatto della tradizione natalizia campana, apprezzato però 365 giorni all'anno!

Mafalde, manfredi, reginette. svariati sono i nomi per definire questa simpatica pasta lunga, abbastanza larga di falda e dai ricci bordi, che meglio trattengono sia il ragù che la ricotta. Inoltte, c'è chi preferisce mescolare la ricotta col sugo ancora ben caldo per crearne una cremina, una specie di emulsione; chi invece serve con abbondante ragù e pone a centro tavola la ricotta, prettamente romana, per potersi servire a suo libero piacimento.

Noi vi proponiamo la ricetta con l'emulsione di ragù e ricotta, che regala un sugo dal color roseo così come si vede in foto! Passiamo subito alla ricetta e al procedimento!

 

INGREDIENTI per circa 4 persone

- per la ricetta del ragù napoletano cliccate QUI 

- 400g di mafalde

- 300g di ricotta romana (di pecora)

 

MAFALDE RAGU' E RICOTTA: PROCEDIMENTO

Ovviamente, prima di preparare questopiatto bisogna fare come primo passaggio quello della preparazione del ragù, che potrete fare anche il giorno prima, in modo tale che sia ancora più saporito nel momento in cui lo utilizzerete per condire la pasta.

Preparate una pentola con abbondante acqua salata: al momento di ebollizione caleremo le nostre mafalde e attenderemo il tempo di cottura, stando attenti a scolarle un minuto prima in modo tale che non vadano a scuocere quando le mantecheremo col nostro sugo.

Intanto riscaldiamo il ragù fino a renderlo bollente, prendiamo la ricotta e la poniamo in un pentolino, aggiungendo qualche mescolo di ragù inizieremo a mescolare finchè non si crea un bel sugo denso e dal colore roseo; aggiungiamo sugo finchè non otterremo questo risultato.

Scoliamo la pasta e la poniano in una zuppiera, aggiungendo il nostro composto di ragù e ricotta, mescolando finchè la pasta non si sarà ben amalgamata. Se preferite, potrete aggiungere del parmigiano grattugiato su ogni piatto prima di servirlo!

Se la nostra ricetta vi è piaciuta, vi basta visitare il nostro BLOG per altre golose ricette!

 

Ersilia Cacace

 

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...