Cerca...

2 articoli nella categoria Specialità pugliesi

Angelo Petrone 07/12/2019 0

Lampascioni: come si cucinano? Ricette, proprietà e preparazione

E' definito come il ''re dei bulbi'' e rappresenta uno dei piatti della tradizione pugliese per eccellenza. Stiamo parlando dei lampascioni, un tubero apprezzato per le notevoli proprietà terapeutiche. Piccole cipolle dal colore bianco che vengono estratte dall'arido terreno, battuto dal sole implacabile pugliese, i lampascioni rappresentano uno dei simboli della cucina tradizionale della regione.

Nonostante oggi siano una rarità nei supermercati e sulle nostre tavole, i lampascioni fanno parte della cultura di vaste aree del nostro paese e dell'intero Mediterraneo. Si tratta di un tubero noto già agli antichi Egizie e successivamente ai Greci e ai Romani, che gli attribuivano proprietà afrodisiache.

E' la parte interna ad essere particolarmente apprezzata per il sapore amarognolo, ma soprattutto per il profumo davvero particolare. Insomma il lampascione o lo si ama o lo si odia.

Lampascioni: le proprietà nutritive del ''re del bulbo''

Dal magnesio al potassio passando per il fosforo e il ferro: le sostanze contenute nei lampascioni rendono il prodotto  uno dei migliori alleati della salute. La concentrazione di vitamine è alta ed in grado di garantire un'ottima dose di energia per svolgere le attività quotidiane; altro che integratori!

Ma se credete che gli effetti benefici dei lampascioni finiscono qui, vi sbagliate di grosso. I ''Leopoldia comosa'' sono ricchi di sali minerali e dunque hanno un significativo effetto lassativo. Possono, inoltre, diminuire la pressione sanguigna e la concentrazione dei grassi nel sangue abbattendo il rischio di trombosi. Il tutto mentre l'alta percentuale di composti sulfurei garantiscono  un aiuto nella prevenzione dei tumori. Ma come si cucinano i lampascioni?

Usi e ricette dei lampascioni 

Cotti, lessati, conditi con olio, aceto e pepe: le varianti con cui è possibile cucinare i lampascioni sono tante. Può essere utile anche prepararli sott'olio. In questo caso gli ingredienti sono: 

2 kg di lampascioni;

1 litro di aceto di vino bianco;

acqua; 

pepe nero;

olio extravergine di oliva;

Aglio, prezzemolo e, a piacere, la mentuccia.

E' importante, per eliminare il sapore leggermente amaro, immergere i lampascioni in acqua fredda per 24 ore e poi bollire per circa trenhta minuti con sale grosso e aceto di vino bianco. Appena cotti, vanno lasciati raffreddare nell’acqua di cottura e successivamente scolati. Naturalmente quello appena descritto è solo uno dei tanti metodi per cucinare i lampascioni, tra le decine che offre la cucina pugliese. 

Leggi tutto

Vincenzo Ugliano 06/11/2018 0

I torcinelli: dalla Puglia con amore

I torcinelli sono dei prodotti tipici della Puglia ma si trovano spesso anche nella cucina molisana e lucana; essi sono preparati con interiora di ovini o bovini farcite con animelle (frattaglie di bovino).

Leggi tutto