Ersilia Cacace 14/04/2021 0

Torta kinder paradiso: la ricetta

Torta Kinder Paradiso: quanto amiamo questa soffice merendina?

Noi davvero tanto, e riteniamo opportuno e giusto sottoporvi anche questa ricetta dopo avervi già proposto la ricetta per la torta kinder pingui e la torta kinder fetta al latte! Completando la trilogia di ricette delle merendine fresche Kinder più famose, vogliamo passare subito ad elencarvi gli ingredienti e il procedimento da seguire per la preparazione! Questa merendina può essere sia realizzata come unica torta sia in varie tortine da consumare come monoporzioni, esattamente come quelle confezionate! Inoltre conservandole in frigo potrete usufruirne tranquillamente nel giro di un paio di giorni, si conserveranno perfettamente.

 

INGREDIENTI

- 125g di farina 00

- 125g di fecola di patate

- 4 uova

- 250g di burro

- 250g di zucchero a velo

- 1 bustina di lievito per dolci

- 1 fiala di vaniglia

- 1 scorzetta di limone (o mezza fiala)

- 300ml di panna da montare

- 170g di latte condensato

- 1 cucchiaio di miele

- 6g di gelatina in fogli 

 

TORTA KINDER PARADISO: PREPARAZIONE

Per preparare la torta kinder paradiso iniziamo prendendo una ciotola e mixando insieme il burro leggermente ammorbidito, lo zucchero a velo, la scorzetta di limone e la fiala di vaniglia; aggiungiamo un uovo alla volta e poi uniamo la farina e la fecola di patate, usando un setaccio, e procedendo con un mestolo (quindi non più con le fruste).

Per infornare, usiamo una teglia quadrata apribile precedentemente imburrata e infarinata e cuociamo a 180° in forno statico per circa 30 minuti. Mentre aspettiamo che si freddi, prepariamo la crema: mettiamo ad ammorbidire la gelatina in fogli in una tazza di acqua fredda, intanto prendiamo due ciotole separate e in una montiamo la panna, nell'altra mescoliamo il latte condensato col miele e la vaniglia. 

In un pentolino mettiamo due cucchiai di panna liquida e facciamo sciogliere la gelatina in fogli mescolando rapidamente con un cucchiaio in modo che non attacchi. Appena sarà sciolta, aggiungiamo al composto precedente mescolando per bene. Come ultimo passaggio, uniamo anche la panna, mescolando con una spatola dal basso verso l'alto per evitare che si smonti il nostro composto. Aspettiamo che si raffreddi prima di comporre la torta (se necessario, riponiamo in frigorifero finchè non si sarà raffreddata la torta).

Quando tutto sarà pronto, passiamo alla fase finale di preparazione!

Prendiamo il dolce ed eliminiamo la parte scura, poi la tagliamo giusto al centro e, volendo, possiamo inumidire la base con un po' di latte. Prendiamo la nostra crema e la livelliamo su tutta la superficie della base, poi ricopriamo con l'altra metà della torta e poniamo di nuovo in uno stampo, mettendo in frigo a riposare per almeno due ore.

Riprendiamo il dolce, lo estraiamo dallo stampo e, se vogliamo formare le tortine, tagliamo il nostro quadrato in 12 monoporzioni rettangolari. Cospargiamo di abbondante zucchero a velo e finalmente possiamo servire la nostra torta kinder paradiso!

 

Alla prossima ricetta!

Ersilia Cacace

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto

Ersilia Cacace 13/04/2021 0

Krapfen con la panna: la ricetta

Krapfen con la panna: sembrano dei maritozzi (un dolce tipico romano di cui vi lasceremo la ricetta prossimamente!) ma in realtà sono dei golosissimi bomboloni farciti alla panna! I cosiddetti "bomboloni" non sono altro che delle graffe. In questo caso però la graffa (che appunto deriva da "krapfen") non assume la classica forma a ciambella ma viene resa come un fagottino, sempre fritto e poi ripassato nello zucchero.

Siete pronti a prepararli a casa vostra? Allora armatevi di carta e penna oppure condividete la ricetta con chi dovrà prepararveli!

 

INGREDIENTI per 12 krapfen

- 500g di farina (di cui metà 00 e metà Manitoba)

- 100g di zucchero

- 100g di burro

- 200ml di latte intero

- 2 uova

- 15g di lievito 

- 400ml di panna per dolci da montare

- 1 busta di zucchero a velo

- olio di semi di girasole

 

KRAPFEN CON LA PANNA: LA RICETTA

Come primo procedimento andiamo a montare subito la panna (tenuta precedentemente in frigo per qualche ora), poi la riponiamo nuovamente in frigo in modo da tenerla ben ferma dopo averla montata.

Passiamo ora alla preparazione dei krapfen: in un pentolino mettiamo a scaldare il latte, e quando sarà ben tiepido facciamo sciogliere al suo interno il lievito. Facciamo sciogliere anche il burro e lo aggiungiamo al composto precedente insieme alle 2 uova, alla scorza di limone e allo zucchero (sarebbe utile uno sbattitore a fruste in modo tale che lo zucchero semolato possa ben disciogliersi all'interno del composto).

A parte mescoliamo insieme la farina 00 e la manitoba a mano, poi iniziamo a versarla un po' alla volta nella ciotola dove abbiamo il composto precedente, magari aiutandoci con un setaccio. Una volta che assumerà una buona consistenza, possiamo procedere con un'impastata finale a mano, poi lo riponiamo nuovamente nella ciotola e sigilliamo con pellicola, lasciando riposare per circa 2/ore.

A riposo ultimato, riprendiamo il nostro impasto e lo stendiamo con un matterello, poi con un coppapasta o semplicemente con un bicchiere formiamo dei cerchi e li lasciamo a riposare per un'altra ora. A quel punto siamo pronti per friggere: scaldiamo l'olio in un padellino abbastanza profondo e iniziamo a porre in frittura un paio di krapfen alla volta, per evitare che la temperatura dell'olio si abbassi eccessivamente. Facciamo friggere circa 5/6 minuti per lato, o comunque finchè non li vedrete belli gonfi e dorati. 

Poniamo i nostri krapfen su un vassoio ricoperto di carta assorbente, poi ad uno ad uno li passiamo in un piatto di zucchero oppure li spolveriamo semplicemente con zucchero a velo, li tagliamo al centro e farciamo con la panna precedentemente montata.

I nostri krapfen con la panna sono pronti! Trovate altre ricette dolci alla nostra sezione BLOG!

 

Ersilia Cacace

 

(photo credit: @lamannabakery on Instagram)

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto

Ersilia Cacace 12/04/2021 0

Tagliatelle con pancetta, funghi e piselli

Tagliatelle con pancetta, funghi e piselli: oggi vi proponiamo una ricetta da annoverare nella lista dei primi piatti!

Tra le ricette dedicate ai primi piatti, le tagliatelle ricoprono sempre un ruolo speciale: una tipologia di pasta lunga particolarmente amata dalle nostre nonne, e che quindi di conseguenza ci portiamo dietro come primo piatto del cuore perché legato ai nostri ricordi d'infanzia.

Piuttosto che proporvi il solito piatto di tagliatelle al ragù o alla bolognese, vi suggeriamo questa variante potremmo dire "alla boscaiola" con pancetta, funghi e piselli. Al posto della pancetta andrà benissimo anche lo speck sempre a dadini o striscette; per i funghi, abbiamo optato per dei piopparelli freschi ma potrete utilizzare qualsiasi tipologia di funghi sia freschi che surgelati, idem per i piselli (noi abbiamo preferito i surgelati).

Passiamo subito ad ingredienti e ricetta!

 

INGREDIENTI per circa 4 persone

- 500g di tagliatelle

- 250g di pancetta tesa

- 250g di piselli

- 500g di funghi (se si tratta dei freschi, altrimenti 300g andranno bene)

- olio evo q.b.

- cipolla q.b.

- parmigiano reggiano grattugiato q.b.

 

TAGLIATELLE CON PANCETTA, FUNGHI E PISELLI: PROCEDIMENTO

Iniziamo mettendo a bollire l'acqua per la cottura della pasta, intanto in un tegame facciamo soffriggere un po' di cipolla in un filo d'olio, aggiungiamo i piselli (già scongelati o comunque cotti) e i funghi (precedentemente scottati e saltati in padella) e lasciamo cuocere per il tempo di cottura della pasta.

Dopo aver calato la pasta in cottura, prendiamo un padellino e mettiamo la pancetta tagliata a striscette a sfrigolare, avendo cura di eliminare di tanto in tanto il grasso in eccesso con un cucchiaio. Una volta pronta, la togliamo dalla padella e la teniamo da parte.

A cottura ultimata, alziamo la pasta diettamente dalla pentola con un mestolo e la aggiungiamo nel tegame con i piselli e i funghi, mantecando a fiamma bassa; man mano aggiungiamo anche abbondante parmigiano reggiano grattugiato.

In ultimo possiamo aggiungere alla mantecatura la pancetta, oppure utilizzarla direttamente per guarnire la pasta dopo averla impiattata.

Le nostre tagliatelle sono pronte! Per altre golose ricette di pasta potete visitare la nostra sezione BLOG!

 

Ersilia Cacace

 

 

 

Leggi tutto

Ersilia Cacace 08/04/2021 0

Fagottini al cioccolato: la ricetta

Fagottini al cioccolato, una merenda super golosa che sicuramente conquisterà non solo i più piccini ma anche gli adulti!

Oggi vi proponiamo questa ricetta dolce dopo una serie di proposte salate, tra fritturine e pizze, ma altrettanto golosa! Logicamente è una ricetta versatile, dove il cioccolato può essere tranquillamente sostituito con un ingrediente che più preferite, ad esempio la marmellata o il miele. I fagottini al cioccolato sono ideali sia a colazione sia per merenda, inoltre possono essere conservati per un paio di giorni in un recipiente ermetico.

Passiamo subito alla ricetta: condividete l'articolo o salvatelo tra i preferiti per non rischiare di perderlo!

 

INGREDIENTI 

- 500g farina di grano tenero 00

- 200g di burro

- 1 barattolo di Nutella

- 1 confezione di cacao in polvere (a vostra preferenza, amaro o zuccherato)

- 4 uova

- 1 bustina di lievito per dolci

- 150g di zucchero

 

FAGOTTINI AL CIOCCOLATO: PREPARAZIONE

Innanzitutto uniamo farina, zucchero e lievito, sbattiamo le uova e le aggiungiamo a questo mix; intanto il burro, tagliato a pezzettini, andrà in un pentolino per sciogliere lentamente. Dopo aver mescolato per qualche minuto a mano (con un mestolo), aggiungiamo il burro fuso.

Una volta raggiunta una certa consistenza, passiamo a lavorarlo a mano finchè non diventa un panetto bello corposo, gli doniamo forma sferica e lo avvolgiamo in pellicola lasciandolo a riposare per circa 30 minuti.

Riprendiamo il panetto, lo stendiamo dandogli forma rettangolare dello spessore di circa 1cm, e da qui formiamo tanti rettangoli; al centro di ogni rettangolo poniamo un cucchiaio abbondante di crema al cioccolato, poi richiudiamo il rettangolo su se stesso, o se preferiamo, usiamo un secondo rettangolo da sovrapporre e andiamo ad unire i lembi per richiudere il nostro fagottino.

Mentre poniamo i fagottini in teglia precedentemente rivestita di carta forno, accendiamo il forno a 180° e inforniamo quando sarà già a temperatura, in modalità statica, per circa 30 minuti, o comunque quando li vedremo belli dorati.

Una volta sfornati, lasciamo leggermente intiepidire, poi li ricopriamo di uno strato di Nutella ed una spolverata di cacao (se preferiamo dare un tocco di luce, concludiamo con una spolverata di zucchero a velo come terzo passaggio).

I nostri fagottini sono pronti! Fateci sapere se vi è piaciuta la ricetta! Intanto vi ricordiamo che potete trovare tantissime altre ricette sia dolci che salate visitando la nostra sezione BLOG!

 

Ersilia Cacace

 

(Photo credit: @mscatpan on Instagram)

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto

Ersilia Cacace 07/04/2021 0

Pizza parigina: la ricetta

Pizza parigina: oggi vi proponiamo la ricetta con pasta sfoglia da realizzare a casa!

Una delle pizze più amate è indubbiamente lei, nel mare magnum della proposta tipica della cucina campana: una base realizzata con impasto per pizza, pomodoro, mozzarella e prosciutto cotto come ripieno, il tutto ricoperto da pasta sfoglia. Nelle vetrine delle pizzerie dei vicoli di Napoli è impossibile non notarne la presenza!

Amata non solo a Napoli ma in tutta Italia, la pizza parigina è veramente molto semplice da realizzare: noi vi diamo la ricetta, a voi il compito di realizzarla!

Per l'impasto per pizza potete tranquillamente utilizzare la ricetta base per pizza napoletana fatta in casa cliccando qui!

 

INGREDIENTI per una teglia standard da forno

- 1 base per pizza

- 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

- 300 g di prosciutto cotto

- 250 g di fior di latte o provola

- 300 ml di passata di pomodoro

- sale.q.

- olio EVO q.b.

 

 

PIZZA PARIGINA: PREPARAZIONE

Innanzitutto prepariamo la base per pizza e il sugo di pomodoro: lo poniamo in una ciotola aggiungendo un filo d'olio e salando a piacere. Mettiamo la base per pizz ain una teglia precedentemente oleata o foderata con carta forno e iniziamo a mettere tutti gli ingredienti partendo da quello più asciutto, quindi dal prosciutto cotto, poi la mozzarella tagliata a fettine e infine la passata di pomodoro

Abbiamo optato per la classica forma rettangolare, ma è possibile realizzarla anche rotonda utilizzando una base per pizza ed una teglia di forma circolare.

Per richiudere il tutto, poniamo la pasta sfoglia al di sopra del ripieno, unendo le estremità della sfoglia con quelle della base per pizza, formando una sorta di bordino che possiamo sigillare anche aiutandoci con una forchetta.

Ricordiamoci di bucherellare la pasta sfoglia per evitare che durante la cottura possa gonfiarsi ed esplodere.

Poniamo in forno statico preriscaldato a 200° per circa 30 minuti (la cottura è molto soggettiva: se gradiamo una cottura più avanzata, la lasceremo cuocere almeno 10 minuti in più).

La nostra pizza parigina è pronta! Lasciamo assestare giusto qualche minuto e poi serviamo!

Vi aspettiamo alla prossima ricetta!

 

Ersilia Cacace

 

Leggi tutto

Cerca...