Gnocchi con crema di parmigiano, funghi porcini e speck: la ricetta

Ecco la ricetta per eliminare gli avanzi della spesa natalizia senza dover buttare via nulla!

Ersilia Cacace 07/01/2022 0

Gnocchi con crema di parmigiano, funghi porcini e speck: una ricetta semplice e veloce che vi aiuterà a svuotare il frigo dopo le feste, senza sensi di colpa nel dover buttare via il cibo non consumato!

Si sa, per le feste natalizie quasi sempre si acquista una quantità di cibo di gran lunga maggiore rispetto a ciò che realmente ci servirebbe per preparare i pranzi e le cene delle festività. 

Anche perché in tutte le regioni i piatti della tradizione sono quelli prediletti, quindi bene o male si sa già anticipatamente di cosa avremo bisogno per preparare ilpranzo di Natale piuttosto che la cena della vigilia di Capodanno.

Eppure in noi italiani, soprattutto del sud, c'è quella spasmodica necessità di non dover far mancare mai nulla a tavola, nè alla nostra credenza o al frigo, comprando anche cibo che nulla o ben poco ha a che vedere con la gastronomia natalizia.

In molti, soprattutto negli ultimi anni, si dilettano a preparare anche pietanze proprie di altre festività (basti pensare alla famosa pastiera napoletana, che ormai regna sulle tavole campane anche a Natale nonostante sia un dolce pasquale).

COsì succede che, tra un cappone e fasci di minestra, tra cappelletti e mafalde al ragù, ci ritroviamo il 7 Gennaio a fare i conti con un frigo ancora strapieno di prodotti, pietanze, verdure che aspettano in coda di essere consumate previa scadenza.

Per fortuna ci siamo noi a suggerirvi qualche ricetta svuota frigo, così da non dover arrivare a cestinare prodotti che comunque nel totale della spesa vi saranno costati non poco!

Per chi ha pensato a grandi antipasti di salumi e formaggi, e ovviamente adesso si ritrova con tanti rimasugli in frigo da consumare, abbiamo la ricetta ideale: gnocchi con crema di parmigiano, funghi porcini e speck!

Pronti a realizzarla? Salvate l'articolo o condividetelo sui social o con i vostri amici per non perderla di vista!

 

Gnocchi con crema di parmigiano, funghi porcini e speck: gli ingredienti

Per 4 persone:

- 500g di gnocchi

- sale q.b.

- 500g di funghi porcini

- olio extra vergine d'oliva

- 30g di burro

- 1 spicchio d'aglio

- vino bianco secco

- sale fino

- pepe nero

- 300g di speck

- prezzemolo

Per la crema di Parmigiano:

- 250ml di latte intero

- 100g di Parmigiano Reggiano grattugiato

- 25g di burro

- 25g di farina 00

 

 

 

Gnocchi con crema di parmigiano, funghi porcini e speck: preparazione 

Innanzitutto prendiamo una padella antiaderente, mettiamo a scaldare l'olio insieme al burro e lo lavoriamo finchè non sarà completamente sciolto. 

Aggiungiamo l'aglio e lo facciamo abbronzare, eliminandolo poi dalla padella appena sarà dorato. A questo punto aggiungiamo i funghi sfumandoli con un bicchiere di vino bianco.

Facciamo sfumare tenendo il fuoco basso, aggiungiamo sale e pepe, e intanto prepariamo la crema di Parmigiano.

In un pentolino aggiungiamo il latte e lo facciamos caldare, senza farlo bollire; facciamo scioglier eil burro in un altro pentolino e quando sarà sciolto aggiungiamo a pioggia la farina setacciata un po' per volta, mescolando con la frusta per evitare che si formino grumi.

A questo punto aggiungiamo il latte caldo a filo, tenendo ilf uoco basso; facciamo cuocere finchè non avrà assunto una consistenza liscia e cremosa.

In ultimo aggiungiamo il Parmigiano Reggiano grattugiato a pioggia, continuando a mescolare. La vostra crema è pronta!

Passiamo adesso allo speck: tagliamolo a listarelle e lo mettiamo in una padella con un filo d'olio per farlo diventare croccante; intanto mettiamo a bollire l'acqua per gli gnocchi.

Una volta pronti gli gnocchi, li aggiungiamo alla padella dove abbiamo cotto i funghi, aggiungendo poi la crema di Parmigiano, mescoliamo il tutto e terminiamo la cottura. Il piatto è pronto! Lo terminiamo decorando con prezzemolo e speck.

Per altre gustose ricette visita la nostra sezione BLOG!

 

Ersilia Cacace

 

(photo credit @macchefood Rosa Casalino)

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Ersilia Cacace 27/09/2021

Spaghetti con crema di parmigiano e salmone: la ricetta

Spaghetti con crema di parmigiano e spaghetti: avete mai pensato di realizzare una ricetta abbinando questi due ingredienti, uno di terra e l’altro di mare?

 

L’accostamento risulta particolarmente gradevole perché va a bilanciare i famosi contrasti che sul palato regalano quei sapori intensi ma ben calibrati, come spesso suggeriscono di fare i più grandi chef del panorama culinario italiano.

 

Il salmone, preso nella sua genuinità, senza sale né condimenti, ha un sapore alquanto dolciastro, che spesso si accompagna ad ingredienti che vadano a smorzare quel suo gusto così intenso con un abbinamento più pungente (in genere il limone, che “pulisce” per così dire il palato e ci prepara ad un nuovo boccone).

 

Il parmigiano, preparato ed aggiunto sotto forma di crema, donerà al nostro piatto quella nota forte, piccante, di gusto, che ben si sposerà al salmone.

 

Inoltre, la crema di formaggio, in particolar modo quella di parmigiano, è un perfetto legante per preparare un piatto di spaghetti, soprattutto se si ha voglia di impiattarlo in modo un po’ più elegante e sofisticato, avvolgendoli con un forchettone o con le pinze, proprio come si fa nei migliori ristoranti.

 

Perché, come sempre vi diciamo, ci si può improvvisare chef anche a casa, per i nostri amici o per i nostri cari!

 

Questo primo piatto, per quanto sofisticato possa apparire, è in realtà di estrema semplicità nella sua realizzazione e, per chi voglia osare, anche nell’impiattamento: stupite i vostri commensali con questa ricetta e farete in modo che si innamoreranno della vostra cucina!

 

Non perdiamoci in ulteriori chiacchiere: di seguito vi riportiamo ingredienti e procedimento! Potete armarvi di carta e penna oppure più semplicemente condividere questo articolo per poterlo avere sempre a portata di mano sui vostri profili social!

 

SPAGHETTI CON CREMA DI PARMIGIANO E SALMONE: INGREDIENTI

 

Per 4 persone

-       500 g di spaghetti

-       100 g di parmigiano reggiano (o anche grana padano)

-       100 g di salmone affumicato

-       acqua di cottura q.b.

-       pepe

 

 

 

 

SPAGHETTI CON CREMA DI PARMIGIANO E SALMONE: PROCEDIMENTO

 

Iniziamo la preparazione del nostro piatto cominciando dalla crema di parmigiano.

 

Dopo aver messo a bollire l’acqua e messo in cottura gli spaghetti, prendiamo un paio di mestoli di acqua di cottura e li mettiamo da parte per preparare la nostra crema.

 

In un pentolino aggiungiamo il parmigiano precedentemente grattugiato, un pizzico di pepe e un mestolo di acqua di cottura, accendiamo il fuoco e a fiamma lenta cominciamo a far sciogliere il formaggio mescolando con una frusta.

 

Mentre termina la cottura degli spaghetti, prendiamo il salmone affumicato e lo tagliamo in piccoli straccetti aiutandoci con un coltello ed un tagliere.

 

Una volta pronti gli spaghetti, li aggiungiamo in un tegame e ci versiamo su tutta la nostra crema di parmigiano, tenendo il fuoco basso per aiutarci a mantecare la pasta.

 

A questo punto prendiamo il salmone che abbiamo precedentemente tagliato e lo aggiungiamo alla pasta e alla crema (avendo cura di tenere da parte qualche pezzetto per guarnire il nostro piatto alla fine).

 

Prendiamo un piatto a forma di cappello di prete, ci aiutiamo con le pinze (o un forchettone) ed un mestolo ed impiattiamo un bel rotolino di spaghetti al centro del piatto. Se avanza cremina nel tegame la aggiungiamo sul nostro piatto, ed infine uniremo i pezzetti di salmone messi da parte.

 

I nostri spaghetti con crema di parmigiano e salmone sono pronti! Una ricetta semplicissima come tutte quelle che potete trovare nella nostra sezione BLOG!

 

Alla prossima ricetta!

 

Ersilia Cacace

 

 

 

 

(Si ringrazia per la foto e la ricetta Rosa Casalino @macchefood su Instagram)

 

Leggi tutto

Ersilia Cacace 02/06/2021

Macaroni cheese: la ricetta

Macaroni cheese: vediamo insieme qual è la ricetta tradizionale americana della golosa pasta corta con aggiunta di tanto formaggio!

Sappiamo bene che in tutto il mondo ci invidiano tanti fantastici prodotti gastronomici tutti italiani, eccellenze che girano il globo grazie all'export. Tra le tante prelibatezze di origine italiana, spicca la pasta: che sia trafilata al bronzo, integrale, corta, lunga, fresca o di grano duro, la pasta a marchio italiano è uno dei prodotti più richiesti ed apprezzati dai consumatori di ogni continente.

Ovvio che poi, paese che vai, ricette che trovi. Logicamente tanti piatti vengono replicati, spesso trovando nuove chiavi di lettura, seguendo i gusti locali; in altri casi vengono create ricette ex novo, diventando poi delle specialità di quella determinata nazione o paese.

È questo il caso dei famosissimi "macaroni cheese" (o "macaroni and cheese" o "mac'n cheese"), piatto tipico americano: altro non è che pasta corta mantecata con tanto formaggio cheddar fuso in una cremosa salsa tipo besciamella, e condita con abbondante formaggio e pepe.

La ricetta nasce con pasta corta perché ovviamente risulta più facile da mantecare ed ottenere un maggiore risultato in quanto a cremosità, ma nulla vieta, soprattutto oggigiorno nell'epoca della globalità, di poter rivisitare a proprio piacimento la ricetta utilizzando un qualsiasi altro tipo di pasta (come d'altronde anche di formaggi, come vedremo più avanti).

Come nasce la ricetta dei macaroni cheese?

Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare su due piedi, la ricetta dei macaroni cheese non nasce per idea di un americano ma, a quanto pare facendo ricerca sul web, dei francesi: infatti ne abbiamo notizia intorno al 14° secolo in un manuale di cucina. 

A portare la famosa ricetta della pasta al formaggio in America deve essere stato probabilmente Thomas Jefferson, il presidente americano che aveva assaggiato e gradito questo piatto durante una visita in terra francese nel 1700. Particolarmente colpito dal sapore decisamente gustoso di questa ricett, Jefferson al suo rientro la fece immediatamente replicare, e fu così un passaparola vorticoso che portò la ricetta in giro per tutto il suolo statunitense.

La ricetta ebbe subito un grande successo, diventando per l'appunto uno dei piatti più emblematici della cucina americana; talmente amato che si trova molto facilmente anche in confezioni precotte, solo da riscaldare.

Noi oggi vogliamo proporvi la ricetta, davvero molto semplice, da replicare a casa vostra in pochi e veloci passaggi! Siete pronti? Condividete l'articolo con chi volete oppure salvatelo per avere sempre la ricetta a portata di mano!

Macaroni cheese: ingredienti

Per 4 persone:

300 g di pasta corta

40 g di farina 00

60 g di burro

800 ml di latte

200 g di cheddar

50 g di parmigiano grattugiato

q.b. noce moscata

q.b. pepe nero

q.b. pan grattato

q.b. sale

Macaroni cheese: preparazione

Prendiamo un tegame, aggiungiamo farina e burro e mescoliamo a fuoco lento; intanto tagliamo il cheddar a cubetti, riscaldiamo il latte e li uniamo nel tegame, insieme al parmigiano, noce moscata, sale e pepe.

Intanto mettiamo a cuocere la pasta, ricordandoci di scolarla un paio di minuti prima del termine della cottura affinchè sia leggermente al dente; la scoliamo e la mettiamo in una zuppiera, versiamo poi al di sopra la nostra crema e mescoliamo per mantecare bene il tutto (vi suggeriamo di salare poco la pasta, vista l'abbondanza di formaggi presenti nella ricetta).

A questo punto la passiamo in forno: prendiamo una pirofila, la imburriamo e cospargiamo un po' di pangrattato, versiamo la nostra pasta aggiungendo un po' di parmigiano e informiamo a 200° per circa 20 minuti.

I nostri macaroni cheese sono pronti! Per chi preferisce rendere la ricetta un po' più nostrana, è possibile sostituire il cheddar con formaggi come emmenthal o fontina, i più simili come sapore al cheddar. Come dicevamo sopra, anche per la pasta non esiste nessuna regola fissa. Nostra intenzione è quella di riportare fedelmente la ricetta originale, ma nulla vieta di poterla reinterpretare in chiave personale a seconda dei propri gusti e delle proprie preferenze.

Per altre ricette dolci e salate potete visitare la nostra sezione BLOG!

 

Ersilia Cacace

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto

Ersilia Cacace 03/03/2021

Ravioli fatti in casa: la ricetta

Ravioli fatti in casa: un piatto di pasta fresca sorprendentemente facile rispetto a quello che si potrebbe pensare.

La pasta fresca richiede soprattutto un dispendio abbastanza importante di tempo, ma gustare e far gustare un piatto di pasta preparato con le proprie mani sa regalare maggiori soddisfazioni sia a noi che ai nostri commensali!

Bastano davvero pochi ingredienti e pochi utensili, tanta passione e un pizzico di impegno! Siete pronti? Vi lasciamo di seguito gli ingredienti e il procedimento!

 

INGREDIENTI per circa 25 ravioli

- 250g di farina 00

- 1 tuorlo

- 2 uova

- semola di grano duro rimacinata

- 400g di ricotta vaccina

- 20g di parmigiano reggiano

- noce moscata q.b.

- sale fino q.b.

- pepe q.b.

 

RAVIOLI FATTI IN CASA: PROCEDIMENTO

Innanzitutto andiamo a preparare la sfoglia di pasta fresca: aggiungiamo in una ciotola 350g di farina e le due uova sbattute. Impastiamo aggiungendo a occhio i restanti 50g di farina a seconda della necessità, finchè non otterremo un panetto compatto. Diamogli una forma sferica, posiamolo sul piano di lavoro, lo avvolgiamo nella pellicola trasparente e lasciamo riposare per circa 30 minuti.

Intanto prepariamo il ripieno: mettiamo in una ciotola la ricotta aggiungendo sale e pepe a piacere, la noce moscata e il parmigiano, mescolandoil tutto aiutandoci con una forchetta. Aggiungiamo il ripieno in una sac-à-poche e lo mettiamo in frigorifero. 

Riprendiamo il panetto di pasta fresca e lo dividiamo in due parti uguali. Uno lo ricopriamo con la pellicola per evitare che si secchi, l'altro lo passiamo nella farina di semola rimacinata e iniziamo a passarlo nella macchina per la pasta per realizzare la nostra sfoglia. Iniziamo facendo passare il panetto dai rulli più larghi, fino a renderla di circa 2-3 mm di spessore. Facciamo lo stesso passaggio con l'altro panetto: poggiamo poi entrambe le sfoglie sul piano precedentemente "sporcato" con la farina di semola rimacinata. 

Prendiamo il ripieno, e formiamo dei piccoli ciuffetti ugualmente distanziati su una delle due sfoglie; dopo aver bagnato con dell'acqua il bordo della sfoglia, poniamo l'altra sfoglia al di sopra dacendola combaciare perfettamente.

Con una rotella tagliapasta dentellata cominciamo a formare i nostri ravioli, passando tra i vari cumuletti di ripieno. Facciamo attenzione a far aderire bene i bordi una volta che li avremo tagliati con la rotella. Li disponiamo su un vassoio ricoperto di carta forno o con un po' di semola rimacinata, dopodichè sono pronti per la cottura! Come ogni pasta fresca che si rispetti, basta calcolare circa 5 minuti di cottura dal momento di bollore.

Una volta scolati, potete condirli come meglio preferite!

 

Per altre golose ricette, vi basta visitare la nostra sezione BLOG!

 

Ersilia Cacace 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...